grazie per i vostri pensieri . . .

66 commenti:

Marco Greco ha detto...

Terenzio Formenti aveva appena ricevuto il nulla osta per il suo contributo al Congresso IAGP nel simposio di Wilma Scategni. Sabato ci ha lasciato e parteciperà al Congresso da un posto privilegiato nel COSMO, come lui ci ricordava.
Marco Greco

Salvatore Pace ha detto...

Come recita una vecchia canzone popolare argentina:"Se la morte arriva, non le darà una sedia dove adagiarsi, così non tornerà più".Un caro, ultimo saluto a Terenzio.Un abbraccio a tutti voi.

Beatriz Martinell ha detto...

No había recibido la noticia de su fallecimiento, si el poema y su foto.Le había mandado un correo diciéndole que me alegraba conocerlo y leer algo de él.Siento mucho la noticia y le doy a la familia mi más sentido pésame.

Con cariño Beatriz Martinell

Flaviana Bertocchi ha detto...

Vorrei ringraziarvi per avermi fatto sapere della scomparsa del vostro amato
padre. Vi scrivo con grande commozione. Sono stata felice e onorata di aver
conosciuto vostro padre, era una persona straordinaria e non lo dimenticherò
mai.

Mirella Roccasalva ha detto...

Carissimi,
ho appreso la notizia dell'ultimo viaggio di Terenzio; vi sono vicina con tutto il cuore. Terenzio mi ha tenuto compagnia per molti anni e gliene sono grata. Sono certa che vi ha lasciato una grandissima ricchezza interiore. Vi sono vicina con la preghiera.

Giovanni ha detto...

Ti auguro tutto il bene che desideri dolce caro e appassionato uomo della vita.

Vasso ha detto...

Molto doloroso... Le mie più profonde condoglianze
Terenzio era un Vero Uomo.. un carissimo Saggio le sue parole.. resterano dentro di me mi ha insegnato che ogni piccola cosa.. è una vera occasione.. per lasciar libera la mente e il cuore.. di portarti in luoghi di Poesia.
La Poesia dell'Esistenza!
BUON VIAGGIO!
Terenzio GRAZIE che sei esistito e esisti in me..un abbraccio a tutti Voi

vi sono vicina con il cuore

Angelo Di Milia ha detto...

Sono molto addolorato per la scomparsa del caro amico e collega Terenzio, che per lunghi anni mi ha riversato le sue preziose "gocce" di poesia e di saggezza. Sono vicino a Marisa e alle figlie, una delle quali fu mia allieva.

Manuela ha detto...

E' con grande rammarico che apprendo la notizia della scomparsa di Terenzio. Era decisamente un grande uomo, generoso ed altruista.. lo immagino davvero vagare nell'infinito con la sua solita curiosità e il suo immancabile sorriso.. Vi abbraccio tutti forte,

Dany ha detto...

Sentite condoglianze.
Questa ultima goccia è veramente ricca di emozione.

Ciao Ter!

Giovanna ha detto...

Leggo solo adesso la triste notizia e vi sono profondamente vicina in questo momento di dolore per la perdita del caro e amato Terenzio......mi ero accorta della sua assenza, non essendomi arrivate più le sue gocce di rugiada, infatti un po' preoccupata avevo scritto chiedendo se stava bene.....e oggi la notizia.
E' proprio vero...si sentirà la sua mancanza!
Ma nello stesso tempo sono anche felice di averlo conosciuto, anche personalmente, di aver condiviso la passione dell'arte, soprattutto quella poetica, ma anche di aver condiviso la mensa, la familiarità, la convivialità, l'allegrezza, nel tempo in cui sono stata a Brescia, ospite di Adriana.
Ultimamente ero riuscita ad entrare di nuovo in contatto con lui ed ero molto contenta che ci fosse ancora un uomo come lui!
Il Signore penserà di farlo cantare e volare, e quindi riposare "in una casa nel vento", sorridendo come sempre e di più.
Lo accompagno con la mia preghiera e mi rendo vicina a Marisa e ai figli con tutto l'affetto del cuore.

Umberto Di Lena ha detto...

Grazie,
la frase che trovavo quotidianamente, la mattina nel leggere la posta, era una brezza leggera in giornate troppo spesso appesantite da inutili frastuoni, era una compagnia discreta e costante, due minuti di pace senza chiedere nulla in cambio.Grazie!Un caro saluto,

mery sananes ha detto...

Maritza e hijos
No los conozco en persona. Pero quien haya estado cerca de Terenzio, ya no se aleja más. Los enlaces van a nuestra manera de agradecerle el habernos regalado por tanto tiempo sus gotas de rocío, su magia y sus encantamientos.
Los saludo muy afectuosamente

Pablo ha detto...

Cari figli,
ho conosciuto il vostro caro padre proprio a Brescia, nel mio viaggio all' Italia nel 2000 insieme alla mia moglie... Sapevo di lui per la rete ... per Internet... per Gocce di Rugiada... Grand´uomo fatto di poesia... ha vissuto per la Poesia...
La nostra condoglianza... Ex corde... Per tutti voi:
per la cara Marisa e voi cinque...
Amen... Cosi sia...

Alicia & Pablo, amici.

Francesco ha detto...

Leggo ora della triste notizia.
Sono molto dispiaciuto e, per quanto possa servire a poco, esprimo le mie più sentite condoglianze.
Per anni ho letto periodicamente le comunicazioni di Terenzio: mi mancheranno.

Un abbraccio.

Samantha Margoni ha detto...

Ho appreso ieri la notizia e Vi porgo le mie più sentite condoglianze.
Vi ringrazio per l'ultima goccia che avete mandato, nel leggere la poesia mi sono vista davanti Terenzio, il suo sorriso, il suo sguardo....quella poesia è lui.
Mi sono ricordata come l'ho conosciuto, dopo aver letto una sua poesia l'ho contattato chiedendogli se potevo andarlo a trovare e lui mi ha aperto la porta della sua casa
....siamo rimasti a parlare per ore un po' di tutto, anche di poesia perchè ne scrivo anch'io...
Mi considero piuttosto malinconica, ma stranamente quella volta non avevo smesso nemmeno per un attimo di sorridere...e quando lui mi ha chiesto il perchè io gli ho risposto:"sapevo che sarei venuta a stare bene oggi"...lo sapevo perchè avevo letto le sue poesie e sapevo com'era lui.
Vi ringrazio ancora per l'ultimo ricordo... mi mancheranno lui e le sue gocce.
Cordiali saluti

Giovanni ha detto...

Ti auguro tutto il bene che desideri dolce caro e appassionato uomo della vita.

Clelia ha detto...

Caro Terenzio,

sei arrivato come tutti gli anni ,puntuale, all'appuntamento annuale di "Psicodramma a più voci" insieme alla tua poesia e con il tuo "non essere una persona comune a tutti" Quando ti ho visto arrivare carico di libri (da omaggiare, naturalmente),ti sono venuta incontro dicendoti :"Bravo Terenzio, senza la nostra mascotte non poteva essere un decennale che si rispetti!" Mi hai preso per mano e mi hai portato in un angolo appartato e frugando dal tuo borsello mi hai detto:
" Clelia, ho portato questa cosa per te: è una clessidra che dà un senso al tempo e che ci permette di entrare tutti nello stesso tempo e per conseguenza...nell'universo "
aggiungo io :
" nell'universo al quale tutti apparteniamo: bianchi, neri e gialli,ricchi e poveri,giovani e anziani, formiche ed elefanti, balene e ..."
Poi il giorno dopo,prima di iniziare la plenaria conclusiva,
la tua caduta.
Ti ricordo con il labbro gonfio, mentre mi dici:
"Non so, sono caduto,credo di essermi inciampato,ma non è niente:non preoccuparti "
Due giorni dopo,decido di chiamarti per sapere come stai,
perchè quella caduta,a me, non era piaciuta e tu, di nuovo:
"Clelia non preoccuparti, non è stato niente, sto bene, l'infinito..." e di nuovo mi coinvolgi nel tuo ESSERE SPECIALE.
Ci salutiamo, con un "arrivederci a presto"
Neanche tre mesi dopo, la notizia...

Clelia

Sandra Monroy ha detto...

Un saludo lleno de mucho tristeza para Marissa, Ojalá continue su obra, extrañaremos sus gotas de rocio cada mañana, cuando el sol asome su cara por la ventana, extrañaremos su voz en distintas lenguas cantando su poesia y sus frases tomadas de aquí y de alla, o simplemente de hojas que le llevaba el viento, extrañaremos las respuestas a los mensajes con su voz quebrada por el tiempo.

Un abrazo, Sandra Monroy Valle Barranquilla, Colombia

terry pegoiani ha detto...

grazie
per questo ultimo pensiero.Il tuo splendido sorriso resterà impresso nel mio cuore e mi accompagnerà come luce nel mio cammino.
Non sono riuscita a farti partecipare alla mia conferenza il 5 maggio alle 21 alla canoa, ma so che tu condividevi tutti miei pensieri.

carissimi figli di terenzio,
vi porgo le mie più sentite condoglianze.
sperando un giorno di conoscervi.
Vostro padre era luce vivente sempre positivo ,un grande maestro.

clelia ha detto...

Te ne sei andato,trasportato dal vento,per il tuo nuovo viaggio,
con un aquilone bianco tra le mani e beffardamente mi hai detto sottovoce:
"Ora posso vederti, guardarti, starti vicino punzecchiandoti con la mia curiosità, nell'infinito dei colori dell'universo! "
un grande abbraccio

Sandra Cervone ha detto...

Un abbraccio fra le lacrime!
Un grande uomo, un grande esempio! Grazie Terenzio, ovunque tu sia!

Daniela ha detto...

grazie infinite per quest'ultimo regalo,

Massimo Ventura ha detto...

Apprendo con stupore e tristezza della partenza di Terenzio...
Non ho avuto molto tempo per conoscerlo ma ha comunque lasciato un segno affettuoso anche in me...
Chiedo scusa, mi rendo conto che le parole in questi momenti a poco servono, specie a chi resta a fare i conti coi ricordi...
Con Terenzio ci eravamo ripromessi di continuare il nostro percorso insieme non appena le condizioni lavorative me lo avessero permesso...
Ora lo continueremo al nostro prossimo incontro, certo del fatto che lo riconoscerò dal suo inconfondibile sorriso.
Alla gentilissima signora Marisa, che ho potuto conoscere nelle mie visite, e a voi suoi figli la mia partecipazione al saluto al caro "nonno" (come lo chiamavo io) Terenzio.

Olha Vdovychenko ha detto...

E' triste la notizia che mi avete data, le mie più profonde condoglianze alla vostra famiglia.Cordiali saluti,

Patrizia Tortella ha detto...

Sento già la mancanza di Terenzio, dei suoi scritti che mi hanno accompagnata per molti anni. Ringrazio per la notizia e partecipo alla vostra tristezza.

Maria Silvia ha detto...

Serbo nel cuore un bellissimo ricordo di Terenzio, nel mio studio ci sono gli occhiali arcobaleno che mi ha regalato tempo fa, è bello vedere i bambini che indossandoli rimangono meravigliati vedendo il mondo con i colori dell'arcobaleno...
è così che lo voglio ricorare
ancora grazie

Anna Ruschena ha detto...

la notizia di Terenzio mi ha arrecato grande tristezza, mi spiace non averlo potuto salutare un'ultima volta a Psicodramma a più voci grazie anche a Gigi per la sua presenza

Daniele. ha detto...

Unisco il mio cordoglio a quello di voi tutti.

Beppe Sivelli ha detto...

Sono profondamente commosso per la scomparsa del caro Terenzio .
Alla famiglia le mie più sentite cordoglianze.

Celso Vassalini ha detto...

Caro Alchimista dell'infinito micro e macro, cosmo - universo.
Eravamo così vicini ma non ci siamo mai trovati. Forse è proprio vero che siamo piccoli granelli di un disegno infinito.
Ora capisco il mio timore, la mia paura di affrontare gli ambienti di Bagolino. Sentivo di esserne parte di quell'altra dimensione e percepivo, percepivo e non osavo ad avvicinarmi. Tu sei ora la mia conferma e ti prometto che prima o poi ti vengo a trovare.
Ho sempre pensato che la zona di Bagolino è magica è severa è la più alta espressione di alchimia.
Ciao Maestro che ti percepivo ma non ti conoscevo.

Poeta Pierino Pini ha detto...

Soltanto questa mattina ho saputo della scomparsa dell'esimio poeta Terenzio. Nell'impossibilità di presenziare alle esequie,
profondamente colpito porgo i sensi del mio più vivo cordoglio a tutti i famigliari,
nel ricordo di una persona sensibile e squisita.

Maria Giardini ha detto...

Un saluto e un abbraccio a Terenzio che sono contenta aver salutato a psicodramma a più voci quest'anno! Un abbraccio di cuore ai familiari e a tutti voi!

Pablo Mora ha detto...

En nuestro tercer viaje a Italia, en la primavera del dos mil, tuvimos la ocasión de conocer personalmente al poeta Terenzio Formenti, en su apacible morada de Brescia. Compartimos, así, el pan y la poesía de un ilustre, simpático poeta que acaba de partir el sábado 25 de abril próximo pasado. A 86 años cumplidos, “sonriendo al infinito”, murió un personaje sin el cual Brescia será un poco menos rica, privilegiada.
Sin èl, en decir de uno de sus biógrafos, Brescia será un poco más insípida. La Via Ragazzoni 17 recordará siempre a un hombre de luenga barba y gran sabiduría, que a modo de profeta, alimentaba cada día su inspiración, alrededor del espléndido jardín por donde desfilaran sus versos mientras sus alumnos bebían de sus directrices psicológicas entre el vaivén de los dos mayores conceptos del bravo poeta lombardo: serendipity y resiliencia, mientras enviaba diariamente al mundo, vía Internet, sus Gocce di Rugiada.

Orietta ha detto...

Ho appreso con immenso dolore che Terenzio Formenti non è più in mezzo a noi, ma da lassù dove vola nel vento il suo raggio luminoso sarà ancora più ampio per far risplendere su di noi le gocce di rugiada e di saggezza che ci ha elargito durante il suo viaggio terrestre.
Vi sono vicina col pensiero e con la preghiera.

Anna Colnaghi ha detto...

Ringrazio per il saluto di Terenzio inviatomi. Mi permetto di unirmi a Voi con un pensiero di affetto e gratitudine per le gocce di saggezza distribuite con tanta generosità e costanza.
Le mie condoglianze.

bruno raselli ha detto...

sincere condoglianze, i suoi testi mi hanno tenuto compagnia,
in questi ultimi anni.

da le prese
bruno raselli

Marco Ghezzi ha detto...

Cari familiari di Terenzio,
vi invio le mie sentite condoglianze per la sua dolorosa morte.
Non si può dire fossimo amici, ma colleghi e, in qualche modo, condividevamo una certa modalità appassionata di fare il nostro lavoro, certamente.
L’ho conosciuto, insieme a sua moglie, a Milano in occasione della prima edizione della settimana del benessere psicologico in Lombardia, nel 2003.
Avevo ideato questo evento e l’avevo proposto all’allora presidente dell’ordine lombardo, Bergonzi, che l’aveva prontamente appoggiato, così senza conoscermi, per pura fiducia.
E così avevamo organizzato degli incontri pubblici a cui avevamo invitato a partecipare tutti i colleghi lombardi. Dei pochi che avevano accolto l’invito, uno e il più vivo era lui, probabilmente uno dei più anziani iscritti.
Questo arzillo vecchietto andava in giro a consegnare poesie e foglietti di carta a tutte le persone che incontrava, le quali lo guardavano come si può guardare un elfo che esce dal bosco per farsi una passeggiata al chiaro di luna. Sembrava fuori posto, in un ambiente istituzionale e formale come quello, ma spesso, ripensandoci a posteriori, ho sentito una profonda tenerezza per la naturalezza di quei doni che andava elargendo e questo pensiero mi dava calore e conforto.
L’ho rivisto credo in un’altra occasione, sempre a Milano e sempre per la settimana del benessere e poi ogni tanto ci sentivamo telefonicamente promettendoci che ci saremmo rivisti. Mi ha mandato anche un paziente, una volta! Ogni giorno poi, la nota lieta della poesia calda calda nella cassetta della posta.
Mi mancherà!

Ines ha detto...

Cara Marisa e cari tutti,
arrivo dall'estero e quindi solo ora leggo questa dolorosa notizia. Terenzio, con le sue poesie, mi ha accompagnato in questi ultimi cinque anni lungo un percorso interiore molto importante, come accadde quando con lui iniziai il percorso di scoperta di me attraverso lo psicodramma.
Grazie per questa dolcissima ultima poesia.
Vi sono vicina con tutto l'affetto che posso, come sento vicino ancora lui
Un abbraccio forte

Moratti Monica ha detto...

...Ho conosciuto il vostro papà alla L.A.B.A ,circa 3 o 4 anni fà..lui seguiva Artiterapie..io pittura,
e mi ha colpito all'istante
la sua serenità ,e la solarità che emanava..
Ogni giorno ricevevo le gocce..e nell' assenza ..capivo.

Le gocce per me erano un grande tesoro ,le ricevevo in Irlanda ...in Spagna...nel dolore e nella felicità...e lo ringrazio ancora
tanto di cuore ,e la goccia torna al mare...la goccia alimenta il mare .

Un grande abbraccio,

marcello espposito ha detto...

Ricordo ancora i bei momenti trascorsi a Rio Maggiore e a Suvero. Da quando ti ho conosciuto su pegacity alle gocce di felicità mi sei entrato nel cuore.
Ti ricordero per sempre, vivrai nelle mie memorie.
Un abbraccio

Danilo Curci ha detto...

Ciao caro amico, continua a "giocare a baseball con le gocce d'acqua che cadono sul parabrezza dell'universo", E di tanto in tanto, mandecene giù qualcuna :)

Macc Dany ha detto...

Ciao Marisa
Ho letto questa notte che Terenzio non c'è più.
Mi spiace di non aver fatto in tempo a salutarlo, anche se lui mi ha salutato giusto giusto pochi giorni prima che entrassi in ospedale.
Voglio esprimere a tutta la sua dolce Famiglia, condoglianze di vero Cuore e una rassicurazione: continuerò a spargere le sue Gocce per il web come ho sempre fatto con il suo permesso.
Sono contenta di averlo conosciuto. Era un uomo che iradiava affetto e umanità.
Sentite condoglianze e una preghiera per la sua Anima.
Daniela Maccagnola

Vittorio Merlo ha detto...

Terenzio è stato uno degli incontri più curiosi, simpatici e profondi. Un grande personaggio con il quale ho scherzato e condiviso pensieri, versi e emozioni. Storica la performance con la sua "Voglio un'amaca" in quel di La Spezia!
Siamo sempre rimasti in contatto per e-mail e qualche volta ci siamo anche sentiti per telefono.
Mi mancherai Terenzio ma hai lasciato il segno anche in Lussemburgo
Grazie
Vittorio

Luciano Gazzetto ha detto...

…una stretta al cuore, è stata la mia reazione immediata appena ho saputo che Terenzio ci ha lasciato. Psicodrammatista poco ortodosso, poeta, artista, marito di Marisa, padre e nonno di un’infinità di nipoti, e tanto altro.
“Ne vale la gioia” è con questa sua espressione che mi piace ricordarlo, persona intraprendente, entusiasta della vita e la sua barba bianca, che gli conferiva un aspetto buono e mite.
L’ ho conosciuto più di vent’anni fa ed è anche grazie a lui, che la mia vita ha ripreso slancio, conosciuto lo psicodramma, apprezzato l’impalpabile senso dell’infinito.
Grazie Terenzio
Luciano Gazzetto

padre Pippo ha detto...

Ora
nell'Infinito Amore
sei Granello
d'Amore Infinito.

Arrivederci:p.Pippo

Felice Serino ha detto...

Uomo dolce e profondo, ci lasci un vuoto ma il tuo ricordo è vivo più che mai. Conservo con cura i tuoi brevi messaggi in occasione del mio modesto contributo alle tue bellissime "gocce" che costituiscono un mare di amore.
Un grande abbraccio,
Felice Serino

Serena Greco ha detto...

Grazie infinite ai figli x avermi comunicato
la triste notizia....
Partecipe del Vs.immenso dolore, e commossa nel ricordo di un fugace saluto telefonico....posso reputarmi fortunata di aver incrociato nel mio viaggio di vita, una persona meravigliosamente umana, capace di trasmettere ..con le sue poesie, con i suoi pensieri, i suoi occhi e le Gocce di Rugiada che ricevevo la sera..una "grande ineguagliabile umanità e sensibilità verso la vita".
I suoi gesti umili coloreranno l'arcobaleno del
suo RICORDO.
Un ricordo che sarà racchiuso oggi e per tutti i miei giorni, nel cuore.

Saluto affettuosamente Voi, figli e famiglia tutta.

Serena Greco

mercoledì, aprile 29, 2009

antonella aloe ha detto...

Sono sicura che dal cielo pioveranno ogni giorno delle gocce di rugiada per blandire le nostre anime e i nostri cuori.
Io lo so,quelle gocce, sono le Sue gocce che continuerà a mandarci da Lassù!
Grazie antonella aloe

Lilí Muñoz ha detto...

Querido Terenzio: tengo muy cerca el angelito blanco que me enviaste por correo postal aquí, a la Patagonia.
Voy a extrañar tus pensamientos-poemas de todos los días.
Te buscaré y nos encontraremos.
Lilí Muñoz. Ciudad de Neuquén. Patagonia Argentina

Rose Ripoll ha detto...

Namastê! (como nos saudávamos eu e você)
Achei estranho, Terenzio querido,
que ainda não tivesses me respondido
Foi quando vi que você tinha partido...
Sinto sua falta como se tivesse te conhecido
sem você os dias têm sido nublados, calados.
Suas palavras que falta me farão!
Sua presença de algodão,
Seu saber desaprender e florescer
Seu olhar e verso no Universo.

Saudades
Amiga Azul

Luisa ha detto...

Ciao papi,

mi mancherai tanto

mi mancheranno il tuo sorriso
e la tua leggerezza

mi mancherà
il tuo sguardo attento
la tua curiosità esistenziale

ma anche il tuo senso critico
pungente e scherzoso

Sapevi che era arrivato il momento
non ti volevamo credere
non volevo che te ne andassi

perchè insieme a te era bello ridere
giocare con le parole
scoprire la naturalità dell'infinito

e sentirti cantare

Luisa

Horacio Montes-Bradley ha detto...

Los poetas no mueren, nos miran entre lanubes y la gaviotas para renacer en cada poesía que es leída

Marga Mangione ha detto...

Terenzio estará ahora riendo sobre el arco iris, recitándole sus poemas a los ángeles.
Él se nos adelantó en el camino. Los poetas allá lo esperan, y después él nos esperará a nosotros.
Un abrazo desde Argentina

Marga Mangione

CANTACLARO ha detto...

Reciban mi saludo de condolencias desde mi corazón colombiano.

Abrazos.

Ana Lucía

americacomparini ha detto...

Bellas palabras de los amigos,
bellos recuerdos para un hombre de alma hermosa, que trascenderá con su palabra más allá del tiempo y el espacio, para los que amó, lo amaron y conocen o conocerán su preciosa poesia.
Un abrazo pleno de ternura a sus hijos, familia.
desde Chile, América

Jean Luc Pellet ha detto...

Carissimi,
è con grande commozione che ho saputo di Terenzio.
Lo conoscevo da nove anni e abbiamo passato centinaia di serate insieme.
E se le nostre mani s'incontreranno in un altro sogno sono sicuro che insieme erigeremo un'altra torre in cielo....
A lui vorrei dire ancora grazie
per la capacita di sperare che abbiamo coltivato insieme.....e che si incarnata nella nascita della mia figlia Eloise.
Un giorno le racconterò le nostre camminate nel 'infinito
Jean-luc.pellet

Federica ha detto...

Con grande tristezza ho saputo di quest'ultimo viaggio di Terenzio.
E' stato bello viaggiare con lui per tanti anni nell'infinito.
Ogni giorno mi regalava un respiro profondo, da godersi col cuore, nell'affanno della vita quotidiana.
Anch'io ho imparato a volare, a scivolare sull'arcobaleno, ad ascoltare il vento e le piante, ad illuminarmi col sole, la luna e le stelle...
L'avevo conosciuto quando facevo la cameriera al self-service Ritz, e all'inizio non coglievo fino in fondo il significato delle sue poesie

Arrivederci...

Max ha detto...

Abbiamo saputo io e mia moglie della scomparsa del dott terenzio oggi, perchè via per un week end e la cosa ci ha molto rattristito.
Era una gran persona e non ci dimenticheremo mai di lui che con le sue gocce rallegrava me e mia moglie, con queste poche parole, ma sincere colgo l'occasione per mandarvi le nostre più care condoglianze. Spero che voi portiate avanti i pensieri di vostro padre e che il nostro saluto giunga a Terenzio

massimo e cinzia

Loredana ha detto...

Cara Luisa,

ci sono momenti nella vita che il silenzio è molto più compagno delle parole.

Penso molto a Terenzio, uomo prezioso, infaticabile ricercatore.

Nel fare il trasferimento a PIacenza, mi sono ritrovata in mano le diverse pubblicazioni sue. Quanti momenti condivisi a parlare di poesia!!!

Così, ieri, ho infilato gli occhiali speciali che mi ha regalato e guardando il mondo da quella visione ho sussurrato tra me:

"Ciao Terenzio, buo viaggio, grazie per quello che la tua anima ha saputo donare a questo mondo".

Giuseppe e Rita Santonocito ha detto...

Abbiamo saputo solo oggi della scomparsa di Terenzio. Abbiamo tradotto per lui migliaia di gocce in portoghese, fino dal 1999. Quindi era più di 10 anni che ci conoscevamo. L'anno scorso eravamo venuti a trovarvi, ricorda, Marisa? Siamo stati a pranzo in quel ristorantino in collina, era una bella giornata. Durante il giorno siamo stati a casa vostra, e lui ci ha mostrato il suo lavoro, abbiamo parlato, discusso, a un certo momento mi sono quasi contrariato perché tanto era l'entusiasmo di Terenzio, che sembrava quasi volesse impormi il suo punto di vista.

Ma poi ci abbiamo riso su, e abbiamo anche fatto delle foto insieme, nel vostro giardino. È stata una giornata tranquilla e rilassante.

Ci mancherai, Terenzio.

Anonimo ha detto...

Terenzio,
sto cercando di scrivere una meditazione sugli aquiloni e per cercare l'ispirazione sto pilucchiando in internet...
E mi sono imbattuto in te...
Ti trovo molto vicino...
... mi è sembrato di rileggermi...
Soprattutto nelle tue indecisioni verso i sogni..
Ma sono i sogni che fanno l'uomo...
Io ho scritto questa poesia che mi è uscita dalla penna...che metto qui.. nel tuo blog...
L'aquilone
vola
… si alza
… si abbassa…
danza incessantemente con la forza del vento …
cambia direzione con un sinuoso movimento
…ora sta fermo lì in alto nel cielo blu ..
...immenso…
adesso riprende a dondolarsi allegramente…
ora … scende… scende…
fino a toccare terra finalmente !
Arrivederci...
LIVIO

LUCIANO SOMMA ha detto...

Solo oggi ho saputo da Irene Sparagna di Scauri della dipartita del carissimo amico Terenzio.
Erano anni che già ci conoscevamo attraverso il web ma avemmo modo di conoscerci a Scauri nel 2006 in occasione de lPremio MEMORIAL GENARO SPARAGNA dove io mi trovavo in qualità di giurato e lui come vincitore del primo premio.
Un grande poeta, una persona sensibilissima e soprattuto molto umana.
Ci mancherà sicuramnte,
Luciano Somma
Napoli

Luna ha detto...

Carissimo Arcobaleno della notte,
perdona se ci ho messo tutto questo tempo per elaborare la tua assenza.
Cammina anche per noi sull'arco pieno di colori e, per favore, aspettaci lì.
Con amore,
Stefania Ferrini
Bologna

Anonimo ha detto...

Ciao Ter, solo ieri ho saputo che potevo trovarti in altri luoghi,
così ti ho rincorso quando sei passato nel vento,
mi sono fermata per ascoltarti nel candore della neve e guardarti mentre con un raggio di sole hai fatto l’occhiolino.
Giocherò ancora con i frammenti
di infinito che mi hai fatto ri-scoprire.

Grazie per essere sempre la nostra musa poetica.
A presto, Paola

P.S. Un forte abbraccio alla sua amata Marisa e famiglia.

Suzy Murasaki ha detto...

Terenzio Formenti, meu querido amigo Poeta Italiano!!!
Eu deveria ter estranhado a sua ausência, mas com tantos tumultos em minha vida não percebi...
Perdoe me, espero que me perdoe...
Sempre fui fã dos seus poemas e da sua humildade, apesar de conhecermos pelos sites de poesia sei que foi uma bela pessoa.
Sei que está no céu olhando por nós, vou sentir muitas saudades dos seus versos.
Vou guardar suas poesias com muito carinho...
sua eterna amiguinha Suzy , brasileira from Japan

Posta un commento

Lascia un tuo pensiero